Partners

Peace Women Singing/Matera Mater Melodiae di Caterina Pontrandolfo collabora con il progetto di arti contemporanee Oltrepassi 201 ideato da Maria Cristina Ballestracci.
I due progetti sono collegati dall’ intento comune delle due artiste di portare nel 2019 a Matera le proprie specificità artistiche per un grande momento collettivo e condiviso d’arte partecipata.

www.oltrepassi201.it

Maria Cristina Balestracci, artista e ideatrice di Oltrepassi 201
Nata a Vimercate (Mi) nel 1967, vive e lavora a Santarcangelo di Romagna. Dopo aver conseguito il diploma di geometra inizia la sua attività professionale in numerosi studi di architettura, dove lavora alla stesura e alla realizzazione di vari progetti sia di architettura pubblica, che privata. Queste esperienze le permetteranno di acquisire un bagaglio di conoscenze che si manifesterà, soprattutto, nel campo del design. Contemporaneamente matura il suo interesse per l’arte, che la conduce a produrre opere dove la parola scritta e la rielaborazione di elementi naturali, scelti in base alla forma e al lavoro esercitato su di essi dall’azione del tempo, vengono ricomposti all’interno di quadri fondati sulla espressività tra essenzialità, misura e ritmo. Ha organizzato numerose mostre personali e collettive in diverse città italiane, una ricerca sviluppata attraverso il progetto “Relitti” (selezionato nel luglio 2013 per l’inaugurazione a Trento del “Muse – Museo di scienze”, progettato da Renzo Piano) e culminata recentemente con “Nidali”, progetto presentato al festival “La luna e i calanchi” di Aliano (Matera) nell’agosto 2014.

www.mariacristinaballestracci.com